Come calibrare il proprio monitor – Guida completa

Calibrazione monitor su Windows 10

I colori del vostro nuovo monitor non vi soddisfano per niente? pensate di aver buttato i vostri soldi?

 

Beh… non disperate perché c’è la nostra guida a risolvere i vostri problemi!

È importante calibrare il proprio monitor?

Quello a cui ci riferiamo quando si parla di calibrazione di un monitor riguarda il modo in cui il nostro supporto ci permette di vedere i colori di un immagine o di un video, nello stesso modo in cui questi vengono percepiti dal nostro occhio in natura, senza il filtro di un supporto digitale.

Per capirci, un monitor ben calibrato, permette a noi come a chiunque altro, di osservare e percepire i colori allo stesso modo, anche su dispositivi video differenti.
Tutto ciò è reso possibile dal fatto che la calibrazione è si unica per ogni monitor, ma segue determinati standard internazionali.

Di sicuro si tratta di una pratica fondamentale per chiunque lavori con la fotografia, video-editing, montage e tutto ciò che necessita di una certa attenzione alla bontà dei colori.

Come si fa a calibrare un monitor?

Si tratta di una pratica semplice se ben guidata, quindi vi invitiamo a seguire passo passo la nostra guida per evitare eventuali errori.

  1. Per prima cosa dobbiamo scaricare un profilo ICC, specifico per il nostro monitor, da questa lista. Per trovare il corretto profilo, assicuratevi di conoscere l’esatto modello del vostro monitor.
  2. Una volta trovato, cliccateci su e scaricatelo.
  3. Adesso copiatelo all’interno della cartella Windows/system32/spool/drivers/color
  4. Dalla barra di ricerca aprite Gestione Colori, fate click su Aggiungi e selezionate il profilo che avete scaricato prima.
  5. Adesso aprite la scheda Avanzate in alto a sinistra, e selezionate il nuovo profilo dal menù a tendina del Profilo dispositivo
Ora dobbiamo mettere la spunta alla voce Usa calibrazione schermo di Windows, che però non sarà cliccabile. Quindi clicchiamo su Cambia valori predefiniti di sistema che vi aprirà una scheda identica a quella precedente, da cui riaprite Avanzate e mettete la spunta.
Pannello Gestione colori di Windows 10
Se avete fatto tutta alla lettera, non vi resta che riavviare il PC cosi che Windows imposti i nuovi parametri come default.

Per altre notizie ed articoli seguiteci su Facebook – AngoloPC 

Related posts

Leave a Comment