Xbox Series X – PC o console?

I The Game Awards di fine 2019 hanno portato con loro tante novità relative ai nuovi titoli proposti per le varie piattaforme di gioco, ma sicuramente le notizie più succulente sono state quelle relative alla nuova console di mamma Microsoft.

Project Scarlett? No! Xbox Series X – Hardware e Specifiche

Questa nuova console sembra posare su basi solide, date da un ottima componente hardware che dovrebbe permettere di raggiungere i traguardi auspicati da Microsoft. Ma vediamo meglio…

Sicuramente si tratta di una console estremamente tecnologica, che sembra fare del 4K un vero e proprio standard. Dalla presenza è emerso che la console permetta di raggiungere i 60 FPS/ 4K, non con tutti i titoli; ed addirittura supporterebbe gli 8K 120 Hz (dato alquanto difficile da credere). Inoltre supporterà la tecnologia Ray Tracing e Variable Refresh Rate, ovvero qualcosa di simile a GSync e FreeSync. Ovviamente sembrava quasi d’obbligo la presenza di una SSD, dotata di Auto Low Latency Mode, per ottimizzare la velocità di uscita in HDMI e la Dynamic Latency Input, tecnologia proprietaria per la diminuzione dell’input-lag.

Per abbozzare una possibile configurazione con i dati non ancora ufficiali (ottenuti dagli insider) l’hardware dovrebbe essere il seguente:

  • CPU AMD – Zen 2 8 core/16 threads fino a 3,5 Ghz
  • RAM – 16 GB GDDR6 (di cui 3 dedicate al sistema operativo ed i restanti 13 per i giochi)
  • GPU AMD – Scheda video della serie Navi da 12 Teraflops
  • SSD – 1 TB NVMe
  • DirectX – Ray Tracing
  • Unità ottica – Bluray 4K

Di sicuro le premesse sono molto interessanti, ma dalle precedenti esperienze ipotizziamo che lo standard sia ancora legato al 4K 30 FPS.

Invece il sistema operativo? – Funzionalità e Servizi

È ormai chiaro da anni che Microsoft punta alla realizzazione di un sistema il più possibile intuitivo e veloce. Non è da escludere la possibilità del supporto a mouse e tastiera, non tanto per il gaming, ma per lo sfruttamento di funzioni multitasking della console (in parte abbozzate su Xbox One X).

Un monolite in salotto? – Design

Particolare, non tanto per la forma di monolite, ma perché si tratta di un design estraneo al mondo delle console, che però non stranizzerà i PC Gamer, ai quali ricorderà molto un case ITX, segno sempre più evidente di come le console, secondo la classica concezione, non esistano più.

Il nuovo design dovrebbe però garantire un ottima dissipazione accompagnata da grande silenziosità.

Nuova console, stesso gamepad? – Controller

Ebbene si, il controller è praticamente identico al predecessore, a testimonianza del fatto che si trattava di un ottimo prodotto. Di sicuro i più attenti hanno noteranno molte somiglianze con il controller Elite di Xbox One X. Una aggiunta il tasto Share, posto al centro del controller.

Retrocompatibilità…ancora sogno? – Compatibilità

Dalle notizie date si avrà una completa retrocompatibilità con i titoli Xbox One X, vista la stessa architettura nativa. Mentre per i giochi Xbox 360 ed Xbox si potrà sfruttare il sistema di emulazione, utilizzato già su Xbox One X, o meglio ancora il Project xCloud.

Dopo questa carrellata di informazioni, cosa ne pensate?

Qui di seguito vi lasciamo al trailer presentanto ai The Game Awards 2019:

 

 

 

 

Related posts

Leave a Comment